ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO A SOSTEGNO DEI MALATI DI MORBO DI PARKINSON

 

I farmaci

Home
Notiziario
Per contattarci
Il 5 per mille dell'IRPEF
Attualità
Attività sociale
Parma
Verona
Perugia
Padova
Sportello Parkinson
Sportello parkinsonismi
Centri di cura
Malattia di Parkinson
Sintomi
I problemi non motori
La terapia
Principi attivi e farmaci
Neurochirurgia
Verona: Chirurgia
I Manuali e gli Ausili
Riabilitazione
Diete personalizzate
Proteggere l'autonomia
Sostegno psicologico
Genetica e Staminali
Parkinsonismi atipici
Parola agli specialisti
Ci scrivono...
Convegni
I link

 Dalle altre pagine:
principi attivi e farmaci


Neupro
® (rotigotina) il cerotto per il Parkinson
Istruzioni su come utilizzare il cerotto

 


NEUPRO®
(ROTIGOTINA)
IL CEROTTO PER IL PARKINSON
Neupro® è in cerotto di varie misure (20-30-40 cm quadrati) corrispondenti a diversi dosaggi (fino a 8 mg)


Neupro® (Schwarz Pharma) è un farmaco la cui somministrazione avviene attraverso un cerotto transdermico a base di rotigotina, agonista dopaminergico non ergolinico, appositamente sviluppato per essere assorbito attraverso la cute.
I risultati pre-clinici hanno dimostrato che la rotigotina somministrata per via transdermica è un farmaco dopaminoagonista efficace nel controllo dei sintomi motori della malattia di Parkinson sia nella fase iniziale che in quella avanzata.
La Rotigotina (Neupro
®) ha una struttura chimica simile alla dopamina e all'apomorfina ma si differenzia dagli altri dopaminoagonisti perché è liposolubile e può quindi essere completamente assorbito attraverso la cute.
La rotigotina viene pertanto somministrata attraverso un cerotto transdermico che ne consente un rilascio costante nelle 2
4 ore (dosaggi da di 2-4-6-8 mg) realizzando così una stimolazione continua e non invasiva dei recettori dopaminergici.
Attraverso
la pelle Neupro
® trasferisce nel sangue una quantità costante di rotigotina.
La rotigotina successiv
amente stimola il cervello così come farebbe la dopamina (il neurotrasmettitore carente nei malati parkinsoniani) consentendo ai pazienti di controllare meglio i propri movimenti e di ridurre i segni e i sintomi della malattia di Parkinson (tra cui rigidità e movimenti rallentati).

I dati pre-clinici hanno evidenziato che l’applicazione quotidiana del cerotto garantisce livelli plasmatici e presumibilmente anche concentrazioni cerebrali del farmaco rotigotina stabili nelle 24 ore e quindi non soggetti alle fluttuazioni causate dalla levodopa che determinano nel paziente una risposta irregolare ed incostante  con conseguenti complicanze motorie (movimenti involontari, fluttuazioni motorie “on-off”). Il cerotto a base di rotigotina sembra essere un farmaco dopaminoagonista di efficacia sovrapponibile a quella degli altri farmaci dopaminoagonisti (pramipexolo, ropinerolo e cabergolina) con l’indiscutibile vantaggio della somministrazione transdermica e della riduzione dei rischi legati ai difetti di assorbimento correlati al passaggio gastro-intestinale della levodopa ed alle mancate somministrazioni.
Per quanto riguarda gli effetti indesiderati, all’inizio del trattamento possono verificarsi reazioni avverse di tipo dopaminergico, quali nausea, vomito e ipotensione ortostatica
ma occorre tenere presente l'eventualità di reazioni locali nel sito di applicazione del cerotto.
Reazioni avverse segnalate come molto comuni sono capogiri, sonnolenza e reazioni al sito di applicazione del cerotto (fra gli altri, eritema, prurito, bruciore, dermatite). Infine, poiché lo strato di rinforzo del cerotto contiene alluminio,
Neupro® deve essere rimosso se il paziente deve sottoporsi a risonanza magnetica o a cardioversione, per evitare scottature della cute.
Fra le precauzioni particolari, si raccomanda di conservare il cerotto in frigorifero (2°C- 8°C).  Neupro®  è prescrivibile secondo il Servizio Sanitario Nazionale.

 

 


ISTRUZIONI SU COME UTILIZZARE IL CEROTTO
Neupro® , cerotto transdermico, contiene rotigotina, un dopaminoagonista non ergolinico per il trattamento della malattia di Parkinson.

DOVE APPLICARE IL CEROTTO
Applicare la parte adesiva del cerotto sulla pelle pulita, asciutta e sana, nelle seguenti zone:
spalla
parte superiore del braccio
coscia
anca
pancia
fianco (tra le costole e l'anca).
PER EVITARE IRRITAZIONI CUTANEE:
-
Applicare il cerotto in una differente area della pelle ogni giorno, per esempio un giorno a destra del corpo, quindi il giorno dopo a sinistra; un giorno nella parte alta del corpo, quindi nella parte bassa. L'area di applicazione deve quindi cambiare ogni giorno. 
- Non riapplicare il cerotto sulla stessa area della cute per 14 giorni.
- Non applicare il cerotto sulla cute lesa o arrossata o sulla cute arrossata o irritata.
PER PREVENIRE LA PERDITA  IL DISTACCO DEL CEROTTO:
- Non applicare il cerotto in una zona che può essere strofinata da indumenti stretti.
- Non usare creme, oli, lozioni, polveri o altri prodotti per la pelle sull'area in cui si applicherà il cerotto o vicini ad un altro cerotto che si è già messo.
- Se si deve applicare il cerotto su una area coperta di peli, occorre radere l'area interessata almeno tre giorni prima di applicarvi il cerotto.
Se il cerotto si stacca, deve essere applicato un nuovo cerotto per il resto della giornata, quindi sostituire il cerotto alla stessa ora come al solito.

NOTA
- L'azione del cerotto non viene normalmente influenzata dal bagno, dalla doccia o dall'attività fisica. Tuttavia, assicurarsi che il cerotto non si sia poi staccato.
- Evitare di esporre l'area cutanea su cui è stato applicato il cerotto al calore esterno (ad esempio: luce solare eccessiva, sauna, bagni molto caldi, cuscini termici o borse d'acqua calda).
- Se il cerotto ha provocato una irritazione della pelle, non esporre la zona interessata alla luce solare, perché altrimenti la pelle potrebbe cambiare colore.

COME USARE IL CEROTTO
Ciascun cerotto è confezionato in una bustina separata.
Applicare il cerotto sulla pelle subito dopo l'apertura della bustina e la rimozione della pellicola protettiva.  

Punti fondamentali:
1 Per aprire la bustina, tenere in mano i due lati della bustina stessa.
Separare i due strati della pellicola e aprire la bustina.
2 Estrarre il cerotto dalla bustina.

3 La parte adesiva del cerotto è rivestita da uno strato protettivo trasparente. Tenere il cerotto con entrambe le mani, con lo strato protettivo rivolto verso di sé.

4 Piegare il cerotto in due, in modo da far aprire la linea di apertura a forma di S.
5 Staccare un lato del rivestimento protettivo. Non toccare con le dita la parte adesiva del cerotto.

6 Tenere in mano l'altro alto del rivestimento protettivo e applicare la parte adesiva del cerotto sulla pelle. Premere con decisione sulla parte adesiva del cerotto.

7 Piegare all'indietro l'altra metà del cerotto e staccare l'altro alto dello strato protettivo.

8 Con il palmo della mano premere con decisione sul cerotto per 20-30 secondi, per assicurarsi che il cerotto sia a contatto con la pelle e che gli angoli aderiscano bene.

 

LAVARSI LE MANI CON ACQUA E SAPONE IMMEDIATAMENTE DOPO AVER MANEGGIATO IL CEROTTO
 

COME RIMUOVERE UN CEROTTO USATO

Togliere lentamente e con attenzione il cerotto vecchio.  Per rimuovere gli eventuali residui di adesivo lasciati dal cerotto, lavarsi delicatamente l'area interessata con acqua tiepida e sapone delicato. Per i residui di adesivo che non si staccano con l'acqua, usare una piccola quantità di olio per bebè.  Non usare alcool o altri solventi, ad esempio il solvente per unghie, perché possono provocare irritazioni.  Scegliere una nuova area della cute dove applicare il cerotto, quindi seguire le istruzioni sopra illustrate.

 

SE SI E' DIMENTICATO DI SOSTITUIRE IL CEROTTO ALLA SOLITA ORA

Se si è dimenticato di sostituire il cerotto all'ora consueta, la persona deve togliere il cerotto vecchio e applicarne uno nuovo non appena se lo ricorda. Se si è dimenticato di applicare un cerotto nuovo dopo aver tolto quello vecchio, la persona deve applicarne uno nuovo non appena se lo ricorda. In entrambi i casi, il giorno successivo, cambiare il cerotto all'ora consueta. Non applicare una dose doppia per compensare una dose dimenticata.
 

COME CONSERVARE IL CEROTTO

Tenere il cerotto fuori dalla portata dei bambini.

 Non usare il cerotto dopo la data di scadenza che è riportata sulla etichetta dell'astuccio.

Conservare in frigorifero (2°C - 8°C).
Dopo l'acquisto in farmacia, si deve conservare i cerotti in frigorifero a 2-8°C, quindi non nel congelatore, e non nel comodino o nell'armadietto dei medicinali.  Questo impedirà la formazione dei cristalli che bloccano il passaggio del medicinale dal cerotto al sangue attraverso la pelle.

Conservare nella confezione originale.

 

 

subbul1a.gif (1043 byte)

Proprietà della UP Unione Parkinsoniani - Sede di Parma
Spedite un messaggio di posta elettronica ad
info@parkinsonitalia.it contenente richieste od informazioni

subbul1a.gif (1043 byte)